CIRCULAR CAMP

L'economia circolare è una rivoluzione per l'economia, la società e l'ambiente.
Approfondisci
per le scuole

Un percorso didattico per preparare le scuole alle conoscenze necessarie per promuovere la transizione alla economia circolare.

per le banche

La transizione alla economia circolare attraverso attività di informazione e formazione rivolta agli attori del capitalismo.

per le imprese

Per essere pronti a cogliere le opportunità del vantaggio circolare. Per non perdere la più grande opportunità di business della storia.

per tutti

Per agire, adesso, immediatamente per cambiare il modo di intendere l’individuo, la società e lo sviluppo economico.

L'economia circolare è una rivoluzione per l'economia, la società e l'ambiente.

Ma chi finanzierà la transizione? Chi la metterà in atto con lunghi cicli di ricerca e sviluppo? Chi l'accompagnerà giuridicamente?

Banche, imprese e sistemi regolatori devono essere pronti a cogliere le opportunità del vantaggio circolare. Per non perdere la più grande opportunità di business della storia occorrono nuove competenze e nuovi strumenti. Il nostro ruolo è farli conoscere.

ECONOMIA CIRCOLARE SIGNIFICA
“RECUPERARE E RICICLARE”.

Sbagliato! “Recupero e riciclo” sono fondamentali, ma sono retaggio di una visione “ambientalista” dei consumi, dove il consumatore, viene invitato a limitare i danni e a ridurre i consumi, facendo sacrifici e rimediando grazie al “recupere e riciclo”, ma spesso il problema è la progettazione scadente. Il pensiero moderno dietro economia circolare è quello di lasciare una impronta ampia e positiva.

ECONOMIA CIRCOLARE SIGNIFICA
“ESSERE GREEN”.

Sbagliato! Se c’è un vantaggio difficile da cogliere è quello “circolare”. Non basta crederci o essere “green”. Le imprese sono chiamate a ribaltare il proprio modo di fare business. L’economia circolare ha bisogno di imprenditori di nuova generazione, digitalizzati, attenti agli affari, alle persone e certamente anche all’ambiente; bravi col mercato, non solo a fare prodotti. Quindi, per sviluppare vantaggio circolare occorrono competenze spinte e nuovi approcci al business.

Sai cos'è l'economia circolare?

L’economia circolare è un modo di gestire la creazione di valore per le imprese, per le persone e per l’ambiente. Rompe i ponti con le logiche di business tradizionali caratterizzate da:

approvvigionamento, produzione, utilizzo, scarto. L’economia circolare è in linea con le esigenze di sostenibilità.

  • Sai cos'è l'economia circolare?
  • Che impatto ha l'economia circolare?

    Ha un impatto rivoluzionario che deriva dall’adozione di pratiche di recupero, riuso, riciclo, condivisione e collaborazione. è in grado di sostituire le materie prime lungo le diverse fasi della catena del valore a partire dal design per arrivare ai processi di recupero e di logistica inversa.

  • Che impatto ha l'economia circolare?
  • Qual è il rischio delle imprese?

    Per le piccole e medie imprese italiane è difficile perché:

    • si scambia l’economia circolare col “green”. Sono cose diverse;
    • si scambia l’economia circolare con riciclo e riuso, è altro;
    • richiede lunghi cicli di ricerca e sviluppo e molti capitali;
    • prevede una forte cooperazione;
    • richiede nuovi modelli di business e nuova mentalità.

  • Qual è il rischio delle imprese?
  • Quali sono le differenze tra economia lineare ed economia circolare?

    ECONOMIA LINEARE
    Si prende, si produce e si butta. Dalla culla alla tomba. Prevede risorse abbondanti in natura.

    ECONOMIA CIRCOLARE
    La crescita è sganciata dalle risorse. Dalla culla alla culla. Dà vita a catene di valore a zero sprechi.

  • Quali sono le differenze tra economia lineare ed economia circolare?
    • Raggiunti: 100%

      L'economia circolare
      va in classe

      La formazione per educatori, docenti e dirigenti della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado.
      APPROFONDISCI

      Raggiunti: 100%

      Recò Festival
      Prato

      Il Festival sull'economia circolare ormai alla seconda edizione a Prato pensato e voluto fortemente da Circular Camp, direttore scientifico il presidente di Circular Camp Lorenzo Sciadini.
      APPROFONDISCI

      Raggiunti: 100%

      Startup3 innovation
      weekend

      Un contest online, simile ad un hackathon, l'obiettivo è coinvolgere, oltre le start-up di tutta Italia e le imprese dei tre distretti produttivi di tessile, cartario e concia che fanno parte di RECO'.
      APPROFONDISCI

      PERCHÉ UN PERCORSO SULL’ECONOMIA CIRCOLARE?

      Molti brand globali sono impegnati nella transizione all’economia circolare da almeno dieci anni. Le piccole imprese sono ancora impreparate e rischiano di farsi sfuggire l’ennesima occasione. Un disastro per l’economia e il Paese. Per questo abbiamo pensato a un programma di formazione progettato per le piccole e medie imprese e per le loro banche. Un percorso didattico per i nostri soci, completo capace di integrare tutte le conoscenze base necessarie a ideare, modellare, lanciare e far funzionare nel tempo e oltre i confini un business circolare.

      Come posso supportare Circular Camp?

      DIVENTA SOCIO
      10
      all'anno
      Aiutaci a promuovere la transizione alla economia circolare. Ogni persona di questo Pianeta è importante e più fare la differenza.Aiutaci a promuovere la transizione alla economia circolare. Ogni persona di questo Pianeta è importante e più fare la differenza.
      VOGLIO ADERIRE
      DIVENTA VOLONTARIO
      10
      all'anno e il tuo tempo
      In una associazione c’è sempre da fare, ci servono esperti delle varie materie ma anche volontari per il coordinamento delle attività.In una associazione c’è sempre da fare, ci servono esperti delle varie materie ma anche volontari per il coordinamento delle attività.
      VOGLIO STARE SUL CAMPO
      SUPPORTA L'ASSOCIAZIONE
      10
      l'anno e altri contributi
      Le persone sono importanti, ma sono importanti anche le risorse per realizzare progetti e impattare sul sistema.Le persone sono importanti, ma sono importanti anche le risorse per realizzare progetti e impattare sul sistema.
      VOGLIO SUPPORTARE

      Perchè non si può fare a meno dell'economia circolare?

      è inevitabile! perché a partire dai prossimi dieci anni: molte materie prime sono in esaurimento: da 7 a 70 anni gli output prodotti generano masse di rifiuti già insostenibili la domanda crescerà di 2 miliardi e mezzo di consumatori.
      Non è ad oggi possibile per l’economia attuale sostenere uno sviluppo a queste condizioni. Le piccole e medie imprese e i territori devono correre ai ripari e cambiare subito modello.